Video che spiega l’uso dei principali comandi del Roleplay quali /me /do e /ame (non presente nel server perché sono previste tantissime animazioni quindi la sua funzione è inutile.

Cos’è il Roleplay?

Se si analizza la parola RolePlay dal termine inglese, possiamo intuire che si tratti di gioco di ruolo. Questo fa appunto capire che lo scopo del Roleplay è quello di andare ad interpretare un personaggio. Si tratta per l’appunto di una recitazione, ma senza un copione scritto.

Nel mondo del Roleplay ci sono solitamente due strade che si possono intraprendere: interpretare un personaggio Legale o interpretare un personaggio Illegale. Quale di queste due, è ovviamente, una vostra scelta in base a ciò che volete che il vostro personaggio interpreti.

Una volta scelta la strada della legalità o illegalità il vostro personaggio dovrà mantenerla e sviluppare la storia del proprio personaggio con gli eventi che vi seguiranno.

Questa storia, può anche includere la morte definitiva del personaggio (Perma Death), ma ovviamente dovrà capitare un evento molto particolare tanto da portare il proprio personaggio alla fine della sua esistenza.

Abbiamo parlato di recitazione ma senza copione: perché?

La risposta è presto detta. Gioco di ruolo, ovvero, ognuno ha un proprio personaggio da interpretare portando la propria storia avanti. Quest’ultima si dovrà poi confrontare e magari intrecciare anche con le interpretazioni degli altri personaggi che troverete all’interno del gioco.

N.B: Il Roleplay non è un’interpretazione di se stessi, bensì di qualcosa totalmente inventato. Un bravo Roleplayer deve essere in grado di scindere le proprie emozioni OOC da quelle IC del proprio Character che non è detto debbano corrispondere.

Questo significa che, per quanto possiate avere una vostra storia in mente, quest’ultima seguirà delle svolte e delle progressioni durante il corso del gioco, con gli altri giocatori. Quest’ultimi, se dovessero avere delle valide motivazioni, potrebbero portare alla morte definitiva del vostro personaggio (CK).

Interpretare un personaggio: qualche dritta

Per interpretare un personaggio bisogna conoscere le sue caratteristiche fisiche base: altezza, corporatura, segni particolari e/o distintivi.

Il RolePlay è si pura spontaneità per le azioni, ma quest’ultime non dovrebbero mai violare la storia del personaggio. Quindi si è liberi nell’interpretazione ma bisogna sempre seguire ciò che si è deciso prima di iniziare la vita di un nuovo personaggio. Bisogna mantenere una coerenza.

Esempio, se si interpreta un personaggio di una gang, è risaputo che quest’ultime sono organizzazioni povere. Anche se avrai i soldi in banca per permetterti la macchina di lusso, dovrai attenerti all’interpretazione “povera” del tuo personaggio.

I soldi del conto bancario sono da ritenersi “ooc” e non devono influire sullo sviluppo o meno di un character.

Comandi interazione: /me /do /ame

roleplay

Iniziamo da l’ame. Anche se qui non sarà presente, avere una nozione in più non fa mai male a nessuno. Quest’ultimo su SA-MP è stato inventato perché, ovviamente, non c’era una vasta quantità di animazioni come sono fortunatamente presenti qui. Infatti l’utilizzo era quello di descrivere un’azione che riguardasse solo ed esclusivamente il vostro personaggio stesso, senza il coinvolgimento degli altri giocatori.

Esempio: /ame respira

Quest’ultimo infatti, usciva soltanto sopra la testa del personaggio che utilizzava questo comando.

Invece il me è presente ed è ben importante che venga utilizzato nel modo corretto. A partire dalla forma di quest’ultima.

Il me come prima cosa, deve comparire in chat con la seguente struttura: * Nome Personaggio azione * allo stesso tempo, deve comparire solo ed esclusivamente l’azione sulla testa di chi fa il comando.

Inoltre, quest’ultimo dev’essere utilizzato solo se l’azione che si vuole svolgere coinvolge altri giocatori e quest’ultimi possono quindi, rendersi conto di quello che state andando a fare. Inoltre devono anche essere il più precisi possibili.

Esempio: /me con l’ausilio della mano sx afferra una Combat Pistol dalla tasca posteriore della Giacca

Il do si utilizza per fare una descrizione dell’ambiente circostante. E’ importante anche la sua forma e dev’essere visibile solo in chat con il formato: descrizione ( Nome Personaggio ). Come per il /me è udibile dai giocatori nelle vicinanze.

Esempio: /do si può sentire un odore sgradevole provenire dal retro del veicolo

Differenza IC e OOC:

Quando si gioca in un server RolePlay bisogna sempre differenziare ciò che si dice e in quale chat lo si dice. In questo caso, bisogna fare attenzione anche alle cose cui si parla col microfono (chat vocale).

IC: In Character, ovvero riguarda tutte le cose inerenti al personaggio

OOC: Out Of Character, ovvero riguarda tutte le cose non inerenti al personaggio

Quando si gioca, bisogna pertanto scindere e utilizzare correttamente queste brevi regole. Quando si parla con il microfono, tramite chat vocale, si sta parlando IC e si farebbe la stessa cosa scrivendo in chat senza predisporre prima del testo \b.

Chat IC:

Esempio scorretto : Hey vieni su Discord, Oggi a Roma c’è un tempo bruttissimo.

Questa violazione viene chiamata mixchat che significa appunto, confondere la Chat IC con quella OOC o viceversa.

Esempio corretto: Hey vieni al 24/7, Oggi a Los Santos c’è un tempo bruttissimo.

Chat OOC:

Esempio corretto: Hey vieni su Discord così chiariamo la scena di prima

Esempio scorretto: *qualsiasi insulto*, Vieni andiamo al 24/7

Nel caso dell’insulto, la violazione è ovviamente OFFESE OOC che non sono tollerate e vengono punite severamente. Nell’altro, si tratta sempre di Mixchat. Le offese sono possibili solo in Chat IC perché si riferisce al personaggio e non alla persona in se.

Potete trovare inoltre, il nostro regolamento con le regole principali del Roleplay, semplicemente cliccando qui.

Utilizzo della Chat OOC

Come spiegato precedentemente, oltre alla Chat IC nel server è anche presente una o più chat OOC.

Per utilizzare quest’ultima, bisognerà utilizzare il cmd /b e scrivere ciò che si vuole. A differenza di come son abituati molti di voi. quest’ultima è locale. Ciò vale a dire che solo le persone effettivamente vicine a voi potranno leggerla.

L’utilizzo della chat OOC dev’essere quanto più limitato. Scrivere ripetutamente in questa chat senza un motivo valido, porterà a della sanzioni da parte dello Staff. Lo scopo di questa chat è quella di chiarire eventuali problematiche con le persone cui si sta ruolando in quel momento e non per parlare di ciò che volete.

Sarà disposta anche la chat /ooc che sarà però, abilitata solo in determinati casi dallo Staff e a differenza della precedente sarà globale. Quest’ultima sarà utilizzata solo in caso di eventi OOC poiché l’incentivo è quello di far Roleplay e non di parlare in OOC.

In futuro, sarà reso accessibile a tutti anche il /pm dall’inglese (Private Message) consente di inviare, dei messaggi privati ad un’altra persona così da comunicare OOC senza che nessun altro possa vedere di cosa si parli. Per ora sarà disponibile solo per lo staff e li utilizzerà per eventuali risposte a /dom o /report. In futuro, questa funzionalità sarà resa accessibile come novità, anche agli utenti Donatori che riceveranno appunto, le novità in anteprima.

Nomi dei personaggi: nel Roleplay è tutto

Vedere delle persone che svolgono Roleplay utilizzando un nickname piuttosto che un nome in formato Roleplay (Nome Cognome) è una cosa davvero, frustante e principalmente viola le principali regole di questa modalità.

Sul nostro server invece, nelle cose principali, vedrete soltanto il vostro nome in formato Roleplay, il nick di Steam lo lasciamo agli altri. Noi vogliamo svolgere e vogliamo portarvi a svolgere il vero Roleplay.

Ma come si ruola vedendo il nome di un’altra persona?

Principalmente, non cambia assolutamente niente. Molti di voi, sono abituati a non vedere il nome degli altri giocatori sulla testa. Qui invece, oltre ai vari sistemi, potrete vedere il nome di ogni giocatore collocato anche li.

Come si interpreta? E’ semplice.

Se non avete mai conosciuto quella persona, non potrete in alcun modo chiamarla per nome. Sarebbe mixchat e metagame, punibile molto seriamente. Diversamente, se l’avete già conosciuto IC, potete benissimo chiamarlo per nome (se ve lo ha detto e quindi è un’informazione che il vostro personaggio possiede). Vedere il nome sulla testa, non vi deve minimamente condizionare.

Questo perché, uno potrebbe anche decidere di darvi un nome falso e in questo modo, dovrete mettere atto alle vostre capacità di Roleplay e andare avanti senza pensare al fatto che OOC non sia veramente quel nome. Dopo tutto, nella vita reale, le persone non girano con il proprio nome sulla testa.

Qui invece, trattandosi di un gioco è bene che, se le persone fanno azioni che non dovrebbero, ogni utente abbia tutto a disposizione per segnalare un cattivo comportamento di quella persona, con screen e/o video. Avendo il nome del Personaggio, sarà molto facile per lo staff poter prendere i giusti provvedimenti ( se fosse dovesse essere necessario ).

Per chi vuole invece nascondere la propria identità, basterà indossare una Maschera. Quest’ultima, andrà prima acquistata nell’apposito negozio e potrà essere indossata, tramite il menù SHIFT + F9. In questo modo, diventerete Sconosciuto #RANDOMID.

Lo Staff (moderatori, amministratori) sarà l’unico a poter sapere di chi si tratta.

Quando uno indossa una maschera, non potrà essere riconosciuto, almeno che, non via sia autorizzato il riconoscimento dal giocatore sconosciuto in questione. Anche in questo caso, bisognerà fare attenzione a non compiere le violazioni sul metagame e sul mixchat.

L’ambientazione del server è Los Santos. Quest’ultimo, è la rappresentazione di Los Angeles, città della California. Di conseguenza, si può ben capire che l’ambientazione sia americana e di conseguenza, anche il nome che andrete a scegliere per il vostro personaggio.

E’ vietato l’uso di Nomi e Cognomi di personaggi famosi e realmente esistiti.

LSC Five sarà Soft Roleplay, Full Roleplay o cosa?

LSC Five sarà semplicemente Roleplay. Semplicemente perché queste differenze non esistono e non sono mai esistite nei Roleplay. Il Roleplay va svolto sempre nel massimo rispetto e a pieno delle proprie regole. Queste differenze sono state inventate da chi, di Roleplay non ci ha mai capito nulla e non esiste per tanto, una classificazione di livello.

Vi faremo capire però, cosa significhi fare Roleplay qui da noi, con delle fazioni composte e gestite da chi il Roleplay l’ha svolto per più di 10 anni su SA-MP.